Una cifra più che congrua

Le scuse, quando si sbaglia, sono doverose. E’ per questo che oggi chiedo scusa a tutti: la storia della Continassa non era così importante.

E’ strano, perchè in un solo giorno e con un solo post abbiamo visto frantumarsi qualsiasi record di visite mai registrato da queste parti. Ben più di duemila condivisioni fra facebook e twitter, oltre millecinquecento tweet con l’hashtag #continassagate, persone che ci hanno scritto in privato per avere informazioni e che ancora oggi ci chiedono -e si chiedono- il perchè della scarsa eco ricevuta dalla notizia. Sembrava, come dire, che la cosa fosse interessante per molti. Che qualche approfondimento in più l’avrebbe meritato.

Invece no: noi e le migliaia di persone che hanno letto il post probabilmente -sicuramente- sbagliavamo: alla Continassa non è successo niente. Il silenzio totale di tutti i giornalisti e tutti i mezzi di informazione non può essere un caso: evidentemente è tutto normale. Niente di importante. Abbiamo segnalato la cosa a tantissime redazioni e ancor più giornalisti: riscontri? Due. Due, di numero: da Roberto Gotta (Guerin Sportivo, RaiSport) e Marco Lombardo (il Giornale) che hanno rilanciato la notizia. Silenzio assoluto dagli altri. Neanche una smentita o una pernacchia, eh: silenzio. Meno se ne parla meglio è, verrebbe da dire. Una intervista sul Fatto Quotidiano giorni fa, la ripresa da parte di Dagospia con alcuni approfondimenti, qualche minuto su Radio24 e due righe di simil-gossip da Libero: poi, fuori dalle edizioni locali di Torino e Piemonte, più niente. Silenzio dalla Gazzetta e dal Corriere dello Sport, silenzio dal Corriere della Sera e dalla Stampa, dalla RAI, da Mediaset, da tutti. Silenzio da Sky, che pure non perde occasione di sbattere in bella vista presunte indiscrezioni (e non le smentite) sugli accordi tra Inter e società cinesi: le indiscrezioni sì ma le delibere comunali, evidentemente, no.

Evidentemente, appunto, la notizia non era così importante. Era normale, niente di straordinario, niente che meritasse neanche un passaggio di cronaca (“la Juventus costruirà un nuovo centro sportivo”), neanche un tweet. Del resto i giornalisti sono loro, sono loro che decidono se una notizia è veramente importante e degna di rilievo, no? Vuoi mettere gli insulti tra Conte e Cassano? Di quelli erano pieni i giornali, non c’era spazio per altre sciocchezze.

Voltiamo pagina allora, parliamo d’altro: l’Inter contro il Cagliari domenica, arbitra Giacomelli.
Allo Juventus Stadium chi gioca?

Un albergo bellissimo

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.