Icaro e Dedalo Srl

Siccome su Bauscia Cafè non si parla solo di calcio ma si fa anche cultura, ci permettiamo di presentarvi la seguente rappresentazione teatrale, consigliandovene la visione. Che poi, come vedrete, non è proprio del tutto slegata dai colori del cielo e della notte. Accorrete numerosi!

La compagnia Facchetti / De Pascalis – CRT Centro di Ricerca per il Teatro

presentano

ICARO & DEDALO s.r.l.
di Gianfelice Facchetti

con Pietro De Pascalis, Jacopo Fracasso, Annalisa Salis
scene e costumi Vittoria Papaleo

regia Gianfelice Facchetti

dal 23 al 28 ottobre 2012

Teatro Leonardo da Vinci
(Via Ampère 1, angolo piazza Leonardo da Vinci, Milano)

Lo spettacolo racconta il mito di Icaro che tenta il volo e sfida il cielo, partendo dal quadretto della casa-labirinto in cui vive in compagnia della madre e di suo padre Dedalo.

Il labirinto è un luogo apparentemente protetto dove i corpi sono prossimi alla reciproca offesa, il luogo eletto per comprendere il concetto di “spirale di violenza” che spesso imprigiona padri, madri e figli.

Icaro e Dedalo provano a parlarsi ma non riescono a non sconfinare in uno scontro che è di ruolo e generazionale insieme. Mentre muove alla ricerca di sè stesso, Icaro sente che un padre non c’è più e che esiste solo un capobranco; per contro, Dedalo ribatte che un figlio nemmeno c’è più e che esiste solo un lattante.

Icaro vuole addentrarsi nel labirinto, conoscere il mondo, vedere in faccia il Minotauro; Dedalo vuole nascondergli il fondo oscuro di tutte le cose, il pericolo, la paura. La madre si muove in mezzo ai due, con fatica prova a mediare, continuando nell’atto di tessere i fili di una storia che non scorre e si annoda su sè stessa. L’unico rimedio possibile inizialmente sarà quello di ancorare la non-storia familiare a una storia esterna… le parole di Pinocchio si presteranno a tutto questo, la storia di Pinocchio non-bambino che cerca Geppetto non-padre che cerca Pinocchio che cerca Geppetto che…

Tutto questo non basterà, bisognerà andare ancora oltre, allontanare uno dall’altro corpi troppo vicini e prossimi all’aggressione, prendere lo spazio e il tempo indispensabili per riconoscersi, per arrivare a dire che il Minotauro non esiste. Come scrive Dürrenmatt, “io sono il mio nemico, tu sei il tuo”.

Solo allora, Icaro avrà trovato le ali e sarà finalmente pronto per lanciarsi in alto alla volta delle stelle.

Per informazioni e prenotazioni:
Teatro Leonardo da Vinci – Via Ampère 1, angolo piazza Leonardo da Vinci, Milano
02 26.68.11.66 – biglietteria@teatroleonardo.it – da lunedì a sabato ore 15.30-19.30
Quelli di Grock – Via E. Muzio 3, Milano
02 66.98.89.93 – ufficio.promozione@quellidigrock.it

È possibile prenotare anche sul sito www.teatroleonardo.it

Date e orari:
Dal martedì al sabato ore 20.45, la domenica ore 16.00, lunedì riposo

 

About SNIS