Archivi mensili: luglio 2012

La truffa del patteggiamento

tuttosport-29-luglio

L’altro ieri, il titolo di Tuttosport lo dava per fatto. E sia Mediaset che Sky mostravano la stessa certezza. Un noto allenatore che si è sempre dichiarato innocente avrebbe patteggiato la squalifica: tre mesi, agosto compreso. Dunque la doppia “omessa denuncia” gli costerebbe quanto un paio di multe per divieto di sosta, e potrebbe tornare in panchina giusto in tempo ... Continua a leggere »

L’erba del vicino è finalmente verde

desso1

Dal Mondiale del ’90 il prato del Meazza non è più all’altezza dei preziosi piedi che lo calpestano, anche perché i piccoli miglioramenti ottenuti da chi si affanna al suo capezzale – quest’anno il fondo ha resistito un mese e mezzo in più – vengono vanificati dalla frequenza delle partite e dalle temperature invernali. Colpa anche della copertura costruita per ... Continua a leggere »

Un uomo per bene

È dallo stile e dall'eleganza del cuore che si riconoscono gli interisti. Noi siamo Giacinto Facchetti.

Facchétti, Giacinto. – Calciatore italiano (Treviglio 1942 – Milano 2006). Tra i primi grandi terzini d’attacco, dotato di eccellenti doti fisiche e di ottimo palleggio, giocò nell’Inter tra il 1960 e il 1978. Nella nazionale contò 94 presenze, essendone per lungo tempo capitano. Ricoprì ruoli dirigenziali nell’Inter e ne fu presidente (2004-06). Enciclopedia Treccani Tu sei tutto quello che… Così si ... Continua a leggere »

Lo stupido maltrattamento di Poli e Branchini

andrea-poli

Capire i motivi per cui l’Inter non ha riscattato Andrea Poli, supera le mia capacità di sopportazione. Il 23 maggio scrivevo questo. Non mi avete mai visto scrivere che Poli è un fenomeno, destinato a diventare un titolare inamovibile della Nuova Inter Ringiovanita, ma non dimentico le parole positive di Ranieri, quelle entusiastiche di Stramaccioni, la faccia tutta contenta del ragazzo ... Continua a leggere »

Storia di uno stadio

Il manifesto inaugurale dello Stadio di San Siro (19 Settembre 1926)

Da quando Moratti è stato in Cina a parlare del nuovo stadio, è iniziato un sogno per alcuni, un incubo per altri. Perché il Meazza è l’appartamento che condividiamo con quei coinquilini sgradevoli da tanto tempo, forse troppo per quelli della mia generazione: diventa quasi scontato pensare che sia il nostro stadio. Eppure dopo aver raccontato per anni la storia ... Continua a leggere »

Razza padrona

Bausciacafe

Qualcuno – non io – si era illuso. Pensava che lo scudetto avrebbe chiuso la fase della polemica sistematica, della delegittimazione strisciante, delle offese camuffate da richiesta di giustizia. Non poteva essere così, trattandosi della Dinastia Agnelli. Non è bastata nemmeno la capitolazione simbolica della Federcalcio (Abete si conferma il più inutile e pavido fra i dirigenti sportivi), che ha ... Continua a leggere »

Zeru stelle: scemi e contenti

magliagobbi

A te la mossa, andreagnelli: smentiscici. Dimostraci che ci credi davvero a questa favola dei 30 scudetti. Dimostraci che hai il coraggio delle tue parole e delle tue azioni. E’ il momento di fare il grande salto: sceneggiata folkloristica, o lotta vera? Non è mai bello citarsi, ma è con queste parole che, due mesi fa, si concludeva la nostra ... Continua a leggere »

Ti te dominet Milàn

Ti te dominet Milàn

C’è “il club più titolato al mondo”, o forse d’Europa, o forse europeo al mondo. C’è chi ne conta “30 sul campo”, 28 nei tribunali, una decina scarsa davanti agli occhi della storia. C’è qualcuno che non ha bisogno di parole. C’è qualcuno a cui basta un colore. El culur de Milàn. L’inevitabile conseguenza della stagione dei 17 derby senza ... Continua a leggere »

La tratta dei bambini

Federico Dimarco

No, non capita spesso di vedere lo stesso articolo in edicola sul Giorno (domani) e online su FCInter1908, Fabbrica Inter e Bauscia Cafè. Eppure certe questioni vanno affrontate così, di petto, e portate sotto gli occhi di tutti nel miglior modo possibile soprattutto quando certa stampa sceglie di tacere. Noi non vogliamo tacere. Ci sono storie già raccontate, che a ... Continua a leggere »

Venirsi incontro: il caso Julio Cesar

Julio-Cesar

Julio Cesar? E’ ancora presto per sapere se sarà in ritiro. Così si è espresso Massimo Moratti ieri sera, al termine di una lunga riunione con lo staff tecnico. A 3 giorni dall’inizio della nuova stagione non è neanche sicuro che Julio Cesar, portiere dell’Inter da 7 stagioni, parteciperà al ritiro. Ma come si è arrivati a questo punto? L’argomento ... Continua a leggere »