Il male minore. L’unico bene.

Ne ho lette e sentite di tutti i colori in questi giorni.
Tutti a spiegarmi che forse è meglio la Juve perchè blablabla, o forse è meglio il Milan perchè blablabla.

Scusate, che cosa state dicendo esattamente?

Che l’Inter dovrebbe tarare il suo impegno in maniera diversa per favorire l’una o l’altra contendente nella lotta al titolo?
Che l’Inter dovrebbe giocare per fare un favore a un’altra squadra?
Che l’Inter dovrebbe pensare non al proprio interesse, ma a quello di qualcun altro?

State dicendo, in ultima analisi, che l’Inter dovrebbe aggiustare una partita per far andare il campionato in un verso piuttosto che in un altro?

L’Inter?

Ma siete impazziti?

L’Inter dovrebbe porsi il problema su chi è meglio che diventi Campione d’Italia fra Milan e Juventus e comportarsi di conseguenza? E tutto questo perchè VOI non potreste sopportare gli sfottò del cugino scemo milanista o del collega juventino che ruba le penne dall’ufficio?

L’Inter dovrebbe “scansarsi” o offrire una resistenza più dura, giocare a vincere o a perdere, buttare il sangue in campo o tirare indietro la gamba per fare un favore….a chi?

L’Inter deve fare una cosa molto semplice domenica sera, la stessa che ha tentato di fare in ogni singola partita di ognuno dei suoi 104 anni di storia: vincere.

“L’Inter arbitro dello Scudetto”, leggo. E giù illazioni su illazioni, calcoli su calcoli.
E’ vero: l’Inter potrebbe essere un arbitro dello Scudetto. Ma per come intendiamo noi lo sport, gli arbitri sono imparziali. Altrove magari no -e del resto parla la storia- ma da queste parti gli arbitri non influenzano l’andamento di un incontro, di una giornata, di un campionato.

L’Inter deve vincere per onorare il campionato fino in fondo, l’Inter deve vincere per continuare ad accumulare punti.
L’Inter deve vincere perchè la nostra classifica non è chiusa, perchè arrivare quarti, quinti o sesti fa tutta la differenza del mondo in termini di preparazione alla prossima stagione.
L’Inter deve vincere perchè, come ormai da triste abitudine, in estate ci saranno altre squadre coinvolte nell’ennesimo scandalo del calcio italiano. Squadre che non sempre pensano ai propri interessi, che fanno calcoli, che aggiustano le partite. Che a volte pensano -loro- che in fondo sì, una partita può anche convenire non vincerla.

L’Inter deve vincere perchè gli altri potranno appiccicare sui propri fratini diciassette stelle o raccontare di essere la squadra più titolata della via lattea, ma noi sulla nostra Maglia abbiamo scritto INTER. E tutto quello che ci interessa è il nostro destino.
E a maggior ragione dovremmo tenerlo ben presente, in una data in cui milanisti e juventini festeggiano insieme da 10 anni coprendosi di ridicolo.

Quindi cari editorialisti dal titolo ad effetto, cari giornalai dal sondaggio facile, cari blogger con la calcolatrice in mano, non insultateci.
Nan permettetevi di dire che noi facciamo il tifo per una di quelle due squadre lì, non mischiateci con il marcio di cui siete abituati a parlare.
Noi siamo l’Inter, per noi non esiste il male minore. Esiste solo il bene dell’Inter.

Per noi.
C’è solo l’Inter.

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.