Erba da 2, commentatori da 4

L’erba di San Siro è una vergogna. Non si può giocare una partita da 5 milioni di euro d’incasso su un tappeto marcio, che impedisce di far presa con i tacchetti e rende il gioco sghembo e irregolare.
Secondo: c’era un rigore gigantesco su Alexis Sanchez, Abbiati è arrivato con il classico attimo di ritardo ma l’arbitro ha avuto paura a concederlo.
Terzo: solo le “prostitute intellettuali” – oltre a rimuovere il rigore – possono sostenere che in un Quarto di Champions fare 0-0 in casa avvicini al passaggio del turno. Nessuno ha osato ricordare che all’Emirates, stava per non bastare un 4-0 casalingo…

Detto questo, il Barca ha avuto 5 occasioni e il Milan 2, Valdez non ha fatto una sola parata, ma il Milan mi è piaciuto più del Barca, nel senso che i rossoneri hanno giocato molto vicino ai propri limiti (a volte anche oltre: Bonera, Antonini, Ambrosini), mentre i catalani hanno commesso troppi errori di palleggio e mostrato lentezza nelle ripartenze.
Iniesta mi è parso senza forza, Tello e Pedro mi spingono a chiedere cos’avesse Fabregas, persino Messi è parso meno lucido del solito.
Ibra è Ibra, in Coppa non gli riescono le magie del campionato, ha tirato in porta una sola volta, ma era così temuto da tenere bloccati Mascherano e Piqué.

Al Nou Camp, l’arbitro non tollererà il fallo tattico sistematico che i rossoneri hanno praticato, ricavandone solo 3 ammonizioni. Il Milan ha solo una possibilità: segnare per primo.
Se segna il Barca, vedo più facile un 3-0 che un pareggio, a quel punto miracoloso.

PS1 – A San Siro, contro il Barca di Guardiola, altri hanno giocato molto meglio del Milan, segnando 3 gol e sfiorandone altrettanti.

PS2 – vedendo il portiere dell’Olympique Marsiglia che ha preso il posto di Mandanda, viene da concludere che la sfiga quest’anno non si è distratta un attimo.

About Taribo59

Rudi Ghedini, bolognese di provincia, interista dal gol sotto la pioggia di Jair al Benfica, di sinistra fin quando mi è parso ce ne fosse una.