Trabzonspor-Inter

L’Inter scende in campo in Turchia con già in tasca il biglietto per gli ottavi di finale di Champions League. La vittoria ottenuta dal Lille a Mosca consegna infatti ai nerazzurri la matematica qualificazione e, addirittura, con un pari la possibilità di guadagnare il primo posto nel girone con un turno di anticipo. E pareggio sarà. Missione compiuta quindi per la formazione allenata da Claudio Ranieri che impatta per 1-1 il match disputato contro il Trabzonspor.

Primo tempo gradevole, nonostante una partenza  non proprio brillante. Dopo un inizio un po’ difficoltoso infatti l’Inter prende campo e grazie ad uno splendido scambio tra Milito ed Alvarez trova il gol dell’1-0. Il nostro numero 11, imbeccato a meraviglia dal Principe del Bernal, resta freddo e con un preciso piatto sinistro infila il pallone alle spalle di un incolpevole Tolga, mettendo a segno il primo gol in maglia nerazzura. Il  vantaggio però dura solo 5 minuti perché  il Trabzonspor trova subito il pari grazie ad una gran conclusione da fuori area di Altintop. La palla, deviata da Samuel, va a sbattere sotto la traversa infilandosi  in rete, con Julio Cesar messo nettamente fuori causa dal tocco del difensore argentino. Il resto del primo tempo scivola via velocemente, vivacizzato solo da un paio di conclusioni a rete, una per parte, disinnescate dai rispettivi estremi difensori.

La ripresa invece è più frizzante. Continui capovolgimenti di fronte, con entrambe le squadre che provano a conquistare l’intera posta in palio. L’occasione migliore per l’Inter capita sui piedi di Zarate che, dopo aver saltato il portiere, si vede ribattere sulla linea da un difensore il tiro a botta sicura. Dall’altra parte è Mierzejewski ad avere la possibilità di portare in vantaggio i suoi, ma il palo alla sinistra di Julio Cesar nega la gioia del gol alla compagine di casa. Negli ultimi minuti, pur provandoci, le due squadre badano più a mantenere il prezioso punto conquistato che a provare a vincere la partita. Finisce così 1-1, con l’Inter qualificata aritmeticamente come prima del girone, un risultato per il quale avremmo firmato tutti col sangue dopo la sciagurata partita di esordio di San Siro.

Pagelle: Julio Cesar 6; Nagatomo 6; Lucio 5,5; Samuel 7; Chivu 6; Cambiasso 6; Stankovic 6; Zanetti 6; Alvarez 7 (Faraoni S.V.); Zarate 6 (Coutinho 6); Milito 6 (Pazzini S.V).

About SNIS