Guida per riconoscere i tuoi giovani

La gestione dei giovani che crescono nella Primavera dell’Inter è spesso oggetto di dibattito, è meglio farli crescere nel gruppo della prima squadra perchè si allenino con i giocatori più bravi o è meglio prestarli a squadre minori per vederli all’opera contro avversari più esperti?

I vari Faraoni, Obi, Caldirola e Crisetig sono entrati in prima squadra e a parte il nigeriano ancora hanno trovato poco spazio per farsi notare in campo, ma gli altri giovani dell’Inter dove sono andati a finire?

Ecco un veloce resoconto:

Francesco Bardi (por. 1992) è in prestito al Livorno.

Francesco l’anno scorso è stato sorprendente nel torneo di Viareggio, è tornato al Livorno dove al momento sembra sia già diventato titolare della squadra allenata da Novellino, ha giocato 6 partite da titolare e  ha già debuttato nell’under 21 di Ferrara.

 

 

Simone Benedetti (dif. 1992) è in prestito al Gubbio.

Simone è stato un pilastro difensivo nella primavera della scorsa stagione, quest’anno a Gubbio sta confermando le sue qualità ed è stato titolare  7 volte su 8 partite.

 

 

 

Felice Natalino (dif. 1992) è in prestito al Verona.

Felice ha già debuttato in serie A nell’Inter durante la gestione Benitez, quest’anno è andato a farsi le ossa a Verona dove gioca con la primavera a causa di un errore nella compilazione della lista degli under 23, da gennaio potrà giocare con la prima squadra (la sindrome di forlan)

 

 

Cristiano Biraghi (dif. 1992) è inprestito alla Juve Stabia.

Cristiano si era fatto notare per un gran gol in amichevole contro il Manchester City, più sfortunato il suo esordio da titolare in Champions League nella partita persa per 3-0 contro il Werder Brema.
Alla Juve Stabia quest’anno conta 6 presenze ma solo 2 da titolare.

 

 

Sebastian Carlsen (cen. 1991) è in prestito all’Helsinborg.

24 presenze in primavera la scorsa stagione, è tornato in patria nella squadra che quest’anno ha vinto il campionato svedese, per Sebastian ci sono state solo 3 presenze.

 

 

 

Simone Dell’Agnello (att. 1992) è in comproprietà e gioca nel Livorno.

16 reti l’anno scorso in primavera, quest’anno è andato a Livorno dove ha collezionato 3 presenze di cui 2 da titolare, Simone deve convincere Novellino a sceglierlo al posto di Dionisi nella nuova disposizione tattica che prevede una sola punta.

 

 

Denis Alibec (att. 1991) è in prestito al Mechelen.

10 reti l’anno scorso nella primavera e 2 presenze nell’ Inter dei grandi per il talentuosissimo rumeno, fa fatica in belgio dove al momento conta due sole presenze e 1 gol.

 

 

 

Alen Stevanovic (ala 1991) è in prestito al Torino.

Chi non ricorda quel giovane ragazzo biondo gettato nella mischia da Mourinho in un epico Inter – Siena? Alen è tornato in Italia dopo una breve parentesi nella MLS a Toronto e sembra deciso a mostrare tutte le sue qualità, 6 partite da titolare, 1 gol e 3 assist.

 

 

Mame Baba Thiam (att. 1992) è in prestito all’Avellino.
Solo 2 presenze nel campionato di Lega Pro 1.

Matteo Solini (dif. 1993) è in comproprietà e gioca nel Chievo.
4 presenze nella primavera.

Manuel Canini (att. 1993) è in comproprietà e gioca nel Cesena.
Ancora nessuna presenza nella primavera romagnola.

Lorenzo Degeri (cen. 1992) è in comproprietà e gioca nella Cremonese.
Ancora nessuna presenza in Lega Pro 1.

Michele Rigione (dif. 1991) è in prestito all Cremonese.
2 presenze di cui 1 da titolare.

Luca Tremolada (att. 1991) è in prestito al Pisa.
4 presenze di cui 1 da titolare e 1 gol in coppia italia nella partita persa contro il Cittadella.

About sgrigna

Organizza eventi per gli amici Bauscia da quando ha smesso con il calcio giocato, perché dicono si debba correre. Dicono. Ama l'Inter come ama l'Inter.