Archivi mensili: settembre 2011

Quattro allenatori in una Smemoranda

29499[2]

La sfida di sabato sera con il Napoli e il recente avvicendamento tra Gasperini e Ranieri ci danno l’occasione per rispolverare un articolo del Guerin Sportivo di qualche giorno fa, di Stefano Olivari, e per parlare un po’ di noi. Loro di Napoli Aurelio De Laurentiis è l’unico presidente nella storia del calcio italiano che abbia portato il suo club ... Continua a leggere »

Una grande piccola Inter

stramaccioni-inter[1]

Li avevamo colpevolmente lasciati a Londra, i ragazzi della Primavera nerazzurra, ancora in preda allo choc derivante dalla batosta subita dal Tottenham nel giorno del debutto in Europa, del debutto nella nuova stagione, del debutto di Andrea Stramaccioni sulla panchina dell’Inter. “Rimango convinto delle grandi potenzialità di questo gruppo” aveva detto all’epoca il mister “non ci resta che lavorare, con ... Continua a leggere »

CSKA Mosca – Inter 2-3

Bausciacafe

Ore 17.55, con ben 5 minuti di anticipo esco dall’ufficio, mi infilo in macchina e accendo la radio giusto in tempo per sentire Repice che annuncia le formazioni. Sarà lui che mi racconterà cosa accade a Mosca durante i 25 km che mi dividono da casa. Inizia il match e dopo pochi minuti l’ottimo radiocronista Rai si esalta per una ... Continua a leggere »

Si va a Mosca

311771_241393755910771_139132459470235_742934_158083082_n[1]

Professional’nyj Futbol’nyj Klub CSKA ovvero, letteralmente, “Squadra di calcio professionistica del Club Sportivo Centrale dell’Esercito”. E’ questo il nome esatto di quella che tutti conoscono più semplicemente come CSKA Mosca. Penultima nella graduatoria delle squadre della seconda fascia (davanti solo all’Olympique Marsiglia), il CSKA è una vecchia conoscenza dell’Inter in Champions oltre a essere l’unica tra le squadre del girone ... Continua a leggere »

Ceffoni, fumogeni, epiteti ed espressioni

Bausciacafe

Martedì 22 settembre, minuto 85 di Novara-Inter: Ranocchia, visibilmente claudicante, cerca di contrastare Morimoto lanciato a rete. I due entrano in area di rigore e terminano a terra. Bergonzi non ha dubbi, rigore per il Novara e rosso per il numero 23 interista che, visibilmente contrariato, ha una reazione non propriamente oxfordiana. Forse già innervosito dall’andamento della partita, forse dal ... Continua a leggere »

Bologna-Inter 1-3

Bausciacafe

L’obiettivo principale era quello di ottenere tre punti e così è stato. Intendiamoci, Ranieri, nei soli due giorni in cui ha lavorato con la squadra non ha fatto miracoli, ma al nuovo mister va ascritto il merito di aver ridato entusiasmo e soprattutto un’identità alla compagine nerazzurra, ritornando a quel 4-4-2 che ha fatto le fortune dell’Inter degli ultimi anni. ... Continua a leggere »

Problemi e soluzioni – Inizia l’era Tinkerman

Senza titolohg

Siamo tanti, tantissimi. Così tanti da essere definiti “troppi”. E’ questo l’unico problema. Con i commenti al blog, dico. Il problema è tutto qui: tantissimi accessi, tantissimi contatti, tantissimi commenti. Nessuna motivazione oscura, nessun complotto dei grandi della terra, nessun attacco da parte di nessuno (letto sul web un tizio che millantava di essere l’autore di questo disguido. Poveraccio): solo ... Continua a leggere »

Claudio, il normalizzatore

Sabato a Bologna, poi a Mosca e il primo ottobre in casa contro il Napoli capiremo molte cose. Solo gli stolti possono pensare che fosse tutta colpa di Gasperini, e che basterà cambiare chi siede in panchina per modificare la carta d’identità dei centrocampisti o far ritrovare la via del gol a Forlan, Milito e Pazzini. Però la scelta di ... Continua a leggere »

Schiaffi allo stadio

Bausciacafe

L’ho scritto fino a diventare noioso: essere i primi a concludere l’operazione stadio di proprietà consentirà alla Juve di recuperare risorse e tornare al vertice del calcio italiano. Ho aggiunto – citando Ormezzano – che il rischio di questo progetto sta nella tempistica, perché arriva in un momento critico per l’economia e deve contrastare la tendenza all’impoltronimento del tifoso, sedotto ... Continua a leggere »

L’unica scelta possibile, alla ricerca di certezze

Soccer - Italian Serie A - Juventus v Fiorentina - Stadio Olimpico Grande Torino

“Se ci fossi io lo farei giocare lì dove ha più certezze, da trequartista”. Così si esprimeva non più tardi di quattro giorni fa Claudio Ranieri a proposito di Sneijder, avanzando quella che sin da subito era suonata come la più clamorosa delle autocandidature. Si riparte da qui dunque: da Sneijder trequartista. Non che sia una rivoluzione copernicana, insomma, ma ... Continua a leggere »