Il verdetto del campo

AC Milan è Campione d’Italia 2011.

Quelli che nel 2006 “ce lo avete scippato”, nel 2007 “mettetelo nel culo”, nel 2008 “lo avete rubato”, nel 2009 “in Europa non vincete mai” e nel 2010 “non è il vero triplete” sono Campioni d’Italia.

E per questo motivo ci congratuliamo con loro.

Perchè hanno ottenuto questo Scudetto facendo più punti di tutti gli altri, essendo più continui e capaci di ottenere risultati più decisivi. Soprattutto, perchè noi siamo abituati a giocare sul campo e sappiamo quanta fatica e quanti sforzi ci vogliono per arrivare a un risultato simile. E sappiamo che chi li sminuisce, solitamente, lo fa solo per invidia, per l’incapacità di raggiungerli, perchè non sa riconoscere i meriti di chi li ottiene. Come hanno fatto loro per anni, fra una eliminazione dalla Coppa Italia che “era solo un fastidio” e un distacco siderale in campionato che “era solo un allenamento per la Champions”. Riconosciamo i meriti degli avversari, fossero anche limitati alla capacità di approfittare dei demeriti altrui.

AC Milan è Campione d’Italia 2011 perchè ha saputo mettere in campo una continuità di risultati sconosciuta agli avversari, perchè sta per sfiorare quota 80 punti, perchè ha saputo resistere ai tentativi di rimonta dei Campioni uscenti e ha saputo vincere le partite che contavano. Perchè ha fatto 3 punti nel derby più decisivo degli ultimi anni ed è riuscito a portare il vantaggio fino alla fine più forte delle assenze, più forte dei cali di forma, più forte degli avversari.

Non ci sentirete sminuire questo scudetto perchè questo non è il nostro stile. Perchè questa, in fondo, è la differenza più marcata tra noi e loro. E questo non è il giorno degli sfottò, delle rivendicazioni o delle campagne elettorali: è il giorno del trionfo dei nostri avversari ed è il giorno, per noi, di prenderne atto, fare autocritica e metterci a lavorare affinchè si possa tornare al più presto alla monotonia nerazzurra degli ultimi tempi.

Dopo anni di agonia, complimenti. Il campo ha parlato, e non poteva essere più chiaro di così.

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.