Inter-Roma 5-3

Una partita d’altri tempi, con due squadre scese in campo per vincere, che si sono fronteggiate a viso aperto.  Risultato: otto reti e un match che alla fine risulta essere uno spot per il calcio.  Complimenti alle due compagini quindi, che sono riuscite a mettere in campo uno spettacolo che non si vedeva da tempo.

Detto questo, i tre punti di stasera sono importantissimi. Recuperare quattro punti nel giro di tre giorni non è cosa da poco, sia a livello morale che di classifica. Nonostante i 3 gol subiti la prestazione della squadra è stata buona e finalmente anche alcune pedine fondamentali sembrano essere ritornate ai livelli di sempre, in primis Wesley Sneijder.

Julio Cesar: 7,5 -Incolpevole sui gol, compie alcuni interventi fondamentali. Pazzesca la tripla parata che impedisce alla Roma di portarsi sul 1-2.

Maicon: 6,5 – In fase offensiva risulta di nuovo devastante, mettendo a ferro e fuoco la fascia destra. Mezzo punto in meno per aver perso Simplicio in occasione del gol del pareggio.

Ranocchia: 6 – Un piccolo passo indietro rispetto alle ultime due partite, ma alla fine strappa ampiamente la sufficienza.

Cordoba: 6 – Prestazione sufficiente, nonostante qualche difficoltà.

Zanetti: 6 – Parte da terzino sinistro, dove si disimpegna bene. Con l’ingressi di Nagatomo si sposta in mezzo al campo,  dando il solito apporto.

Thiago Motta: 7,5 – Mostruoso davanti alla difesa, recupera una miriade di palloni. Detta i tempi di gioco e ha il merito di realizzare il quarto gol.

Cambiasso: 6,5 – Qualità e quantità, condita dal gol del 5-3 che mette fine alle ansie.

Kharja: 7 -Altra buona prova. Arrivato in punta di piedi è diventato subito un elemeno fondamentale per questa squadra.

Snejider: 7,5 – Apre il match con un grandissimo gol e offre una prestazione di assoluto livello. Finalmente si è rivisto il giocatore ammirato nella scorsa stagione.

Pazzini: 6 – Si vede poco, ma alla fine è lui che provoca la svolta del match, procurandosi il rigore e la conseguente espulsione di Burdisso.

Eto’o: 8 – Devastante. Ormai non ci sono più aggettivi per descriverlo.  Due gol e un’altra prestazione da favola.

Milito: 6 – Rileva Pazzini quando il match sembra concluso. Julio Sergio gli nega un gol e poi lui ne sbaglia un altro  a porta vuota.

Nagatomo: 6 – Esordio positivo. Un paio di buone incursione dove dimostra buona tecnica e velocità.

About SNIS