Quelli che l'Inter spende sempre troppo e perde

mottamilitoCera una volta un giornalista – Franco Rossi è noto al pubblico interista per essere stato tra i pochi giornalisti – durante il biennio post-calciopoli di Mancini – ad aver difeso lInter intesa come squadra che faceva risultati. Ormai però scrive cose così contraddittorie che diventa difficile trattenere un sorriso quando si capita dalle sue parti. Ancora 7 giorni fa, non parliamo dunque di fossili del Cretaceo, scriveva che lunica soluzione per lInter era acquistare Cassano (altrimenti moriremo tutti, cit.). Ieri veniamo a scoprire che lunica soluzione per lInter sarebbe aggiungere 10 giocatori a Balotelli. E Cassano? Dimenticato. Forse lunica soluzione è che Franco Rossi per un po smetta di commentare lInter. Ne guadagnerebbe la serenità di giudizio.

I conti dellInter in formato Mediaset – Per far apparire lInter una squadra spendacciona che si fa beffe della crisi e in buona sostanza lotta in modo impari con la sana gestione rossonera, a casa Mediaset hanno creato una nuova teoria matematica-economica: fare il bilancio calcolando solo gli acquisti. E così che abbiamo preso cognizione della macro teoria unificata di Piccinini, secondo il quale, lInter avrebbe chiuso il bilancio del calcio-mercato in attivo di 8 milioni dopo la cessione di Ibrahimovic e si apprestrebbe a spenderne unaltra ventina per Snejider.

Ora, il calcolo della serva è stato così spiegato dal prode Piccinnini, tra un “numero di Gattuso” e laltro: 12 milioni spesi per Thiago Motta (grande affare di Preziosi), 25 milioni spesi per Diego Milito, ai quali vanno sottratti (eh si) i 45 milioni della cessioni di Ibra: totale un attivo di 8 milioni.

Piccinnini insomma è veramente convinto che il Genoa abbia pagato allInter 12-14 milioni per Acquafresca, 3 milioni per Viviano, 1 milioni per Bonucci. Non ha pensato di informare i suoi telespettatori di 2 fatti:

1) I soldi per Ibrahimovic, dopo il mancato arrivo di Hleb, sono diventati 50
2) I soldi veramente sborsati per il duo genoano ammontano a 15-17 milioni, con il beneficio di alcune plusvalenze che accontentano tutti: lInter per Acquafresca realizza una plusvalenza sui 8.5/9 milioni, il Genoa si rifà della cessione di Milito (Acquafresca, più Bonucci, Viviano e 4 milioni = 20/22 milioni) con la plusvalenza realizzata con la cessione di Motta. Il Genoa dalla cessione di Motta ha acquistato Floccari, per poi far tornare i conti con la cessione di Acquafresca e lacquisto di Palacio. Preziosi si è detto soddisfatto di aver fatto affari con lInter e la soddisfazione è stata reciproca.

Facendo questi conti si capisce come la gestione economica della campagna acquisti sia stata molto accorta, soprattutto perchè i benefici della cessione di Ibrahimovic si estenderanno al prossimo bilancio: dalle cessioni abbiamo realizzato oltre 50 milioni, realizzando due belle plusvalenze, mentre abbiamo comprato per 20-22 milioni di euro effettivi, includendo Lucio e astraendo il termine del 30 giugno 2009. Ma non ditelo a Piccinnini e Aldo Serena, che sono convinti che abbiamo regalato Acquafresca al Genoa e speso palate di soldi per rinforzare la squadra.

Il primo trofeo Juve e il gonzo internettiano – godibilissimo il post sotto, non è vero? Si, ma ciò che si legge altrove, in termini di ironia involontaria, è ancora meglio. Passi per il Tuttosport, ma vogliamo parlare degli standard di comportamento su Internet? Penso di avere abbastanza esperienza di questo mondo per poter affermare che sul web i gruppi di interesse (anche se linteresse è una fede calcistica) tendono “naturalmente” ad associarsi, a supportarsi, a creare vincoli che vanno al di là del semplice collegamento telefonico alla rete. La base del successo del social network sta in fondo nella socialità istintiva delluomo. La cosa bella è semai che la rete sembra dilatare alcuni comportamenti, evidenziando tutti i limiti dellanimo umano. Nel caso del tifo arriviamo a fenomeni parossistici: sapete qual è stato il refrain dei tifosi bianconeri in questi due giorni di trionfo juventino? Non paghi del primo trofeo stagionale, forse rendendosi conto che la loro squadra era stata letteralmente soggiogata dallInter che ha concesso il pari per distrazione, hanno diffuso in rete la giustificazione che la Juventus giocasse senza centrocampo titolare, mentre lInter laveva al completo. Adesso, a parte che non è vero che lInter giocasse col centrocampo titolare, ciò che saltava agli occhi era che lInter stesse giocando senza mezza difesa titolare (Maicon e Lucio, più Zanetti e considerando che Samuel era in pratica alle prime apparizioni stagionali) e senza attacco (tutti giocatori di valore, molto più incisivi di Sissoko, che giusto in un paese servile come il nostro poteva essere paragonato a Mascherano). Sta di fatto che questa bizzarra giustificazione ha fatto il giro della rete: la trovate ovunque, da Facebook a Tuttosport, dal Corriere alla Gazzetta, dai forum calcistici a YouTube. E fa niente se a calcio si gioca anche con gli attaccanti e i difensori…

Damato, quello del mancato 1-6 – Larbitro Damato ha un precedente estivo con la Juventus. E quello che ha negato 2 rigori solari al Villarreal nella partita della ridente Salerno, impedendo al sottomarino giallo di infliggere una più severa sconfitta di quella maturata sul campo. Poi dice che uno pensa male.

Intanto aspettiamo sempre che qualcuno dei giornalisti italiani, quando parla Lotito, gli ricordi del coinvolgimento della Lazio in calciopoli, a proposito di non sapere perdere. Ho la sensazione che questanno vedremo nuovamente tanti fegati spappolati. Oggi lInter scende in campo per lultima amichevole stagionale contro il Bahrein, prima di tuffarsi nella stagione più importante degli ultimi anni. Sneijder ieri ha segnato in amichevole nel centenario della Real Sociedad: il tecnico Pellegrini lo ha schierato in panchina, preferendogli lex di lusso Xabi Alonso, che ha giocato per 78 minuti. Il Real deve comunque scegliere di cedere le alternative di centrocampo: Gago, Granero, Van der Vaart, Mamadou Diarra e appunto Sneijder.

Vedendo lInter giocare secondo me siamo a un centrocampista di qualità dalla possibilità di giocarcela concretamente in Europa. Lo Stankovic regista basso mi è sempre piaciuto e spero vivamente che Mourinho lo provi, anche se penso che non rinuncerà mai a Cambiasso davanti alla difesa (tra i due, il Cuchu ha tempistica, ma minor raggio in corsa, mentre Deki sa muoversi nello spazio). Come già detto nei giorni scorsi Vieira è apparso tonico e se non trova una soluzione soddisfacente, in forma e in salute, rimane un giocatore di sicuro talento, sul quale far leva.

Commenti (220)

About ex-collaboratori