Conflitti di (scarso) interesse

Conflitto-1: inutile negarlo, la storia dello 0,01 % un po stava iniziando ad infastidire anche chi, come il sottoscritto, inizialmente laveva liquidata con una risata, condita dal fatto che a Madrid sparano qualsiasi nome pur di distogliere lattenzione da unannata fallimentare, mentre in Catalogna possono parlare di calcio giocato a pieno merito e che Monti (giornalista che più di tutti batte il ferro) risultava decaduto dalla grazia di Moratti…

Fastidio che rasenta la preoccupazione se a dire di essere leggermente infastidito è anche il Presidente, però… però porca puttana, mentre scrivo ho appena sentito il tono con cui Moratti ha detto quella frase, e mi sembra uno che è infastidito, sì, ma dai giornali! anche il “andremo a fondo” non è intesa come “indagheremo su cosa ha fatto quella bestia di Mourinho”, ma nel senso di “vedremo di finirla con questo balletto di percentuali”.

E infatti, ecco la news in semidiretta: Mourinho ha prolungato fino al 2012.

(Vabbè, mentre scrivo Franck New Order ipotizza tesi bizzarre come UNA MINACCIA DA PARTE DI MORATTI, DI RICORRERE LUI ALLA CLAUSOLA RESCISSORIA DA 7 MILIONI SE NON AVESSE FIRMATO IL PROLUNGAMENTO… ma i casi umani non andrebbero nemmeno commentati…)

Io mi limito a constatare che cambiano gli interpreti, ma è il secondo balletto del genere in 3 anni, vi ricordate quello del Mancio nellanno dei record? Direi che se in futuro ci venisse risparmiata la seconda replica, sentiti ringraziamenti a tutti, di sicuro come giàdetto in passato per altri, non siamo nati ieri, siamo abbastanza attrezzati, psicologicamente.

Conflitto-2: sistemato il dubbio-allenatore, cè ora da capire quale sarà la tangente da pagare a Mendes questanno. Personalmente direi Carvalho, costo accessibile (ma non a gratis) e ruolo in cui spesso manchiamo delluomo, in ogni caso non credo si possa pretendere carta bianca, a maggior ragione se 12 mesi orsono hai insistito per Quaresma e Muntari, spero sia chiaro anche al viziato interessato.

E un circolo vizioso che andrebbe spezzato da una legge, quello che vede protagonisti questi mediatori degni del mercato ittico (Mendes, ma anche Raiola, senza distinzioni), in quanto dallalto di una schiera sterminata di assistiti si permettono di imporre tizio o caio, come zavorra sul rinnovo di Sempronio che puntualmente poi ha mal di pancia e sbalzi dumore. Dicevo che serve una legge, non per amore delle norme in se, ma perchè mi pare chiaro che le società non abbiano la forza individuale di opporsi con latteggiamento a tali comportamenti, con la costante paura che anche un club “amico” possa giocare brutti scherzi.

Proposte concrete? separare nettamente i procuratori di calciatori da quelli di allenatori, giusto per cominciare, e multa (da destinare alla società) per chi si offrisse a destra e a manca nei 18 mesi successivi allultimo contratto firmato.

Conflitto-3: ok, va bene la ricerca degli ascolti, va bene che il calcio in tv non è una cosa seria, ma oggi quello che è accaduto a Lunedì di Rigore (antenna 3) supera ogni limite finora raggiunto, anche con le ospitate a suo tempo criticate del signor Moggi. Non mi pare di ricordare infatti unaltra trasmissione in cui sia stato lasciato analogo spazio autopromozionale ad un signore colpito da DASPO.

Il “barone” ha ricevuto appena qualche rimbrotto dai presenti, in merito ad aver “rovinato la festa” di Maldini, in compenso nessuno si è sognato di dire un bel “il re è nudo”, ovvero: “ma chi cazzo sei, patetica nullità, per atteggiarti a portatore di valori sportivi?” . E non solo: ad un certo punto il raffinato maitre-a-pensier ha detto un sibillino “tra poco ci saranno dei processi, vedremo chi vorrà dire o confermare cosa, in quelle sedi“, cui nessuno ha replicato.

Sarà il caso di rinfrescare la memoria a chi fortunatamente collega il nome “milan” solo alle due partite stagionali, ignorandolo per gli altri 363 giorni: nel Maggio 2007 a pochi giorni dalal finale di Champions alcuni dei capi storici della curva, tra cui questo “barone” vengono incarcerati con laccusa di tentata estorsione ai danni della società milan ma non solo. Si consiglia la lettura di questo e questo, per comprendere meglio lhumus in cui Maldini Paolo fa certe dichiarazioni, pochi giorni dopo, prendendo le distanze da questo “mondo”.

Frasi che posso ipotizzare gli abbiano fruttato una “convocazione” come testimone nel processo che scatterà a breve, o almeno così si spiegherebbe tranquillamente ed inequivocabilmente la frase del “barone”, che mi pare una minaccia in chiaro stile mafioso (“stai zitto che ti conviene”). Altro che valori, altro che la balla del “ma non era una contestazione, labbiamo applaudito ma gli abbiamo ricordato delle sue frasi sbagliate”, ribadito anche dallaltro gentlemen intervenuto telefonicamente.

Come diceva il presidente di quella squadra, parlando di una bomba che erroneamente aveva attribuito al suo stalliere con qualche precedente, “è stato un gesto fatto con molto rispetto, quasi con affetto“.

Lambiente, come dire, è quello lì.

Commenti (67)

About Mr Sarasa