Ci rivediamo l’anno prossimo, piagnoni

Rieccoci, piagnoni de Roma, dove c’eravamo lasciati, in campionato?
Alle 4 papine a domicilio?
Bene, anche oggi ve ne tornate a casa piangendo, De Ros(s)icone in testa.
C’avevate creduto, e l’avevamo temuto per un po’ anche noi, dopo 45 minuti, ma avete fatto male i vostri calcoli.
Non vi è bastata un’annata piena di infortuni per toglierci lo scudo, non vi è bastata una formazione da casa degli orrori del Luna Park messa su da Mourinho (cambi annessi), non vi sono bastati i soliti ululati di quelle scimmie che chiamate “ultras”, quelli “d’aaamaggica”. Che ora tornano nella capitale con un cazzo nel culo delle dimensioni di Rocco Siffredi. E bello “abbronzato”, MERDE.

Ehm, mi ricompongo.
La partita di oggi ha molte ombre e delle luci importanti, che sarebbe un peccato lasciar inghiottire dalle tenebre.
Si parte dalla formazione-thrilling, con Burdisso centrale a far paura pure a Cordoba, ed ancora l’ex atleta titolare, più l’apprensione per Ibra.
Ma pazienza, vedo Super Mario in campo, sarà la sua occasione d’oro, contro la squadra ha cui ha già fatto versare molte lacrime, con i suoi gol nel finale dell’anno scorso ed in supercoppa, appena entrato.
E fino al primo filmato di Paperissima, quando De Rossi sfugge a Zanetti (e Burdisso resta a guardare, senza aver pagato il biglietto), non aveva giocato male, eravamo tornati a battere decentemente angoli e punizioni grazie al suo piedino, e le palle che riceveva non venivano mai buttate via.
Poi appunto il vantaggio giallorozzo, e poco dopo il secondo “Scherzo a Parte“, vittima il pubblico di S.Siro, “complici della regia” Maicon e J.Cesar, autore: Riise.

Lì Balotelli si involve in maniera paurosa (non prima), scivola di continuo, si fa anticipare.
Sentire che si stanno scaldando Vieirà ma anche Nonno Figo, non rasserena.
A quel punto lo ammetto, ho pensato (e detto a Luis, che mi è testimone) che visto COMPLESSIVAMENTE il primo tempo di super mario, non meritava di giocare la prossima, ma con un MA grande come una casa, anzi DUE MA:
1) “però se è intelligente Mourinho non lo toglie ora, che ha pure preso dei fischi, o lo riperdiamo
2) “il suo primo tempo non sarà stato sufficiente, ma quello di Adriano è stato pure peggio, ed è l’ennesimo consecutivo

Devo riconoscere a Mourinho di non avermi deluso, da questo punto di vista, mostrando coerenza.
Ed il secondo tempo di Super Mario è stato di un’intensità agonistica e di un tasso tecnico che si sognano tutti gli altri nostri attaccanti, con l’eccezione di Ibrahimovic.
Non ne ha sbagliata una, sempre preciso negli appoggi, ogni palla per lui da un’impressione di pericolosità che non si riesce a percepire nemmeno sforzandosi, quando invece arriva al Panzer brasiliano (che tuttavia oggi ha fatto un assist e meritava un rigore).
E si procura un rigore SA-CRO-SAN-TO.
Perchè, cari rosiconi, il fallo non è di piede, ma di Motta che allarga il braccio.
Messaggio da tatuare alle solite MERDE di moviolisti, che anche adesso mentre scrivo stanno sproloquiando.
Lo batte, freddo, e giustamente zittisce i fascistelli de roma che cantano “non esistono negri italiani”.
Checchè ne dica Panuzzi ai Mediaservi.
Uno così non deve uscire più, se Mou riesce ad insegnare a lui ed Ibra come convivere, Manchester mi farà meno paura.

Altre note positive: il rientro di Vieirà (anche se ancora distante dalla forma migliore, torniamo ad avere un paio di PIEDI a centrocampo), il piedino di Figo (vorrei dire altrettanto dei suoi muscoli e polmoni, ahimè), e soprattutto il ritorno al gol (e che gol, porca puttana…) del nostro Sansone, che ai rosichelli la mette quasi sempre.

Titoli di coda, continuate a piangere.

P.S.: indecente la sceneggiata del gabidan vuduro contro Deki.
P.S.2: ancora più indecente il solito Circo Barnum, da Casarin in giù (se più in giù si può scendere).
P.S.3: scusate, non ho capito, che ha fatto il bbilan? ha vinto o pareggiato? perchè Ruiu ieri sera… 😉

Commenti (211)

About Mr Sarasa