Saluti dall’Imperatore

Ebbene sì, lo ammettiamo. Con i soldi del porcellino appena rotto, quelli della tredicesima anticipata dal nostro editore e soprattutto con quelli incassati dalle scommesse abbiamo deciso di acquistare un Vertu, Vertuper essere all’altezza dei calciatori che frequentiamo. Conoscete i telefoni Vertu, no? Non sono esattamente a buon mercato: 4.800 euro il modello base, ma ne è uscito ultimamente uno che costa 10.000 cucuzze, per parlare come i magnaccia (oltre ai calciatori frequentiamo anche loro: i posti sono gli stessi…). Ebbene, con la saccoccia piena di contanti (potevamo permetterci il modello base e basta) siamo andati felici e leggeri verso la boutique monomarca di Vertu, in Via Montenapoleone a Milano. Il negozio è piccolo, per cui ci puo’ stare poca gente e soprattutto è impossibile non vedere chi si trova accanto a te. A meno che non ti chiami Roberto Mancini.

Proprio l’ex (si fa per dire, i soldi di Moratti correranno almeno fino al 2012) allenatore dell’Inter, che seduto per guardare l’ultimo modello del telefono non ha degnato nemmeno di un saluto un suo ex giocatore. Più ex che giocatore, secondo qualcuno: in ogni caso si trattava di Adriano, quello che l’anno scorso non veniva capito da Mancini e quest’anno non viene capito da Mourinho. Il personale del negozio conosce bene entrambi, in quanto clienti affezionati come tanti altri dell’Inter. Muntari l’ultimo della lista (Cruz, Mihajlovic, Chivu, Vieira, Ibra sono gli altri e forse ci siamo dimenticati di qualcuno: scommettiamo su Amantino Mancini e Quaresma come nuovi clienti). Nemmeno un saluto fra i due: Mancini seduto e quasi schifato dall’ingresso dell’ex attaccante, Adriano in piedi a tre metri di distanza.

Ora, che Mancini non abbia voglia di salutare uno per il quale ha fatto troppo ricevendo zero in cambio, lo si capisce. Ma che Adriano, in campo per due anni senza meritarlo, non salutasse l’uomo che lo ha utilizzato sempre per noi è stata una sorpresa. Domanda all’Imperatore delle disco (insieme all’amico Ronaldinho, ma si sa il rapporto che ha il Milan con i giornali di gossip: tutti padri di famiglia…), che arriva tardi e in ciabatte all’allenamento: costa molto dire buongiorno? Alla fin fine Mancini ti ha dato non una mano, ma tre, prima di farti rispedire in Brasile per disperazione (e per non far rovinare qualche compagno). Mourinho ti sta giustamente bastonando per i tuoi errori, per di più in pubblico, mentre Mancini non lo aveva mai fatto. Insomma, uno come il futuro protagonista della Premier League non lo troverai più.

Per la cronaca, ognuno dei due è uscito dall’angusto negozio con un nuovo telefono in tasca. Adriano ha preso quello che costa sui 10.000. Ci hanno detto che fra le varie funzioni abbia anche la sveglia: forse l’ha comprato per questo.

[Dominique Antognoni su Indiscreto]

Commenti (113)

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.