L’Inter al primo grande bivio della stagione

milanello bianco

In un era nella quale milioni di persone non riescono ad azzeccare un sei al Superenalotto proviamo a ipotizzare un pronostico su questa giornata di campionato, che inizia questo pomeriggio con la partita della Fiorentina che ospita la Reggina. Uno fisso, nonostante l’assenza di Mutu.

La giornata è di quelle favorevoli al Milan che ospita una Sampdoria molto diversa da quella della passata stagione. La buona notizia per i doriani è il recupero di Bellucci, vero giocatore di supporto a Cassano. Ancelotti ha il dubbio Kakà, ma a Milanello Bianco (vedi foto) si prepara un pomeriggio da Istituto Luce e toni roboanti, con Ronaldinho a supporto di Shevchenko e Inzaghi (o Kakà). Sperando il contrario dico che il Milan può vincere.

La Juventus apre le danze stasera a Napoli. Il campo è ostico, la tradizione non proprio favorevole, ma c’è da dire che ogni volta che i napoletani aprono bocca finiscono per inginocchiarsi, magari dopo aver dato battaglia contro l’Inter (e pescati rigori inesistenti). Ranieri viene da un faccia a faccia con la dirigenza, a Napoli c’è molto entusiasmo e si spera nel Pocho Lavezzi. Direi che un pareggio è nell’aria.

Una bella partita è sicuramente il derby siciliano Catania-Palermo. Col cuore tiferei per Walter Zenga, ma la presenza di Giacomo Tedesco, reduce da una notevole serie di perle, mi fa desiderare un pareggio. Anche perché Ballardini appartiene a una stirpe naif in via di estinzione.

Da ultima spiaggia è la partita di un altro ex allenatore del Cagliari, quel Daniele Arrigoni che ha trascinato il Bologna alla promozione. I margini per rimanere sono pochissimi, deve battere la Lazio, che è molto in forma e che si è inginocchiata solo al Milan dell’amico Adriano. Pronostico da ribaltare: dico uno fisso.

Più incerti, ma non troppo sono i pronostici su delle partite di minor importanza, che per la classifica attuale suscitano attenzione: Genoa-Siena, sfida in famiglia tra nipotine della Juventus (le altre due sono Crotone e la defunta Messina). I rossoblù in casa vanno che è una meraviglia, anche se Milito è reduce dalla trasferta sudamericana. Allegri deve vincere a Torino per salvare la pelle, dovesse farlo sarebbe De Biasi a rischiare l’esonero, in quanto la rosa è stata rafforzata secondo le sue indicazioni. Chievo-Atalanta è partita di significati per Gigi Del Neri, che mantiene la sua squadra sopra il livello che le compete. Io mi sbilancio e dico che ci sarà un pareggio ricco di gol. Infine Lecce-Udinese. I friuliani con una combinazione non proprio impossibile domani sera potrebbero essere da soli in vetta. Non sono esperto di statistiche. Visto che anche questi tendono a inginocchiarsi, dopo avercela fatta sudare in casa e in trasferta, direi che per una volta spero nei leccesi. Tutti i leccesi, compresi i Negramaro, Al Bano, Loredana Lecciso e persino Antonio Conte.

Infine ci siamo noi contro la Roma. La partita, sommata all’impegno di Champions, rappresenta il primo vero bivio stagionale. Da qui possiamo prendere slancio o al contrario frenare, con delle conseguenze tutte da valutare, dato lo scarso turnover di Josè Mourinho. Dico che finisce 2-0. Due accoltellati a zero per i giallorossi, cosa avete capito?

Commenti (64)

About ex-collaboratori