Aspettando Inter-Bologna

AdrianoDopo un tour de force di 7 partite in 20 giorni, a Milano arriva il Bologna per l’ultimo match prima di quella che sarà una sosta fondamentale. Al rientro, inutile nasconderci, ci aspettiamo tutti di trovare un’Inter più sciolta, più brillante e più a suo agio negli schemi del nuovo allenatore. Ed anche in questo senso la partita di stasera sarà molto importante, come detto dallo stesso Mourinho prima del Werder: arrivare alla sosta dopo una vittoria rende il clima più sereno e permette di affrontare con più tranquillità due settimane di allenamenti.

Ma prima c’è il Bologna: solo 3 punti dopo 5 partite, ma 3 punti pesantissimi ottenuti proprio a San Siro contro il Milan. Poi 4 sconfitte consecutive a segnare una crisi evidente nei risultati ma molto meno nel gioco: il Bologna è una squadra bene organizzata, magari poco tecnica fino a centrocampo ma molto veloce in attacco, dove Marco Di Vaio è un nome che si presenta da solo e può essere supportato in maniera più che valida da Marchini e Valiani. I punti deboli sono sicuramente nella lentezza dei due centrali difensivi -Moras e Terzi- e soprattutto sugli esterni di difesa, dove Cristian Zenoni e Bombardini sono molto più affidabili in fase di spinta che non in copertura. Bombardini si troverà di fronte Maicon e proprio questa potrebbe essere la chiave di volta per la partita dell’Inter nel caso, in verità scontato, in cui il Bologna entrasse in campo con il solo scopo di difendere lo zero a zero: con i 3 portieri e 8 difensori di Berrettiana memoria gli spazi a centrocampo saranno certamente intasati ma la difesa non dovrebbe correre grossi rischi, lasciando liberi Zanetti da una parte e -soprattutto- Maicon dall’altra di rendersi pericolosi in avanti.

Nonostante tutte le possibili insidie del caso, e tenendo presente comunque che questo Bologna vale ben più di quanto raccolto fino ad oggi, i 3 punti stasera sono un risultato imprescindibile e da raggiungere in ogni modo.

Probabili formazioni:
Inter (3-4-3): Julio Cesar; Maicon, Cordoba, Rivas, Zanetti; Vieira, Cambiasso, Muntari; Mancini, Adriano, Ibrahimovic. (Toldo, Samuel, Stankovic, Bolzoni, Quaresma, Cruz, Obinna)
Bologna (4-2-3-1): Antonioli; C.Zenoni, Moras, Terzi, Bombardini; Mudingayi, Volpi, Marchini, Amoroso, Valiani; Di Vaio. (Colombo, Lanna, Mingazzini, Adailton, Coelho, Marazzina, Britos)

Commenti (59)

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.